Etna, disagi per la cenere all’aeroporto Fontanarossa

Voli in arrivo ridotti a 6 l’ora

CATANIA – Sta provocando inevitabili disagi sui voli in partenza e in arrivo all’aeroporto Fontanarossa, la cenere dell’Etna la cui attività dai crateri sommitali è ripresa ieri in maniera consistente. Tutto è iniziato alle 20,30  con un comunicato della Sac, la società che gestisce lo scalo etneo, secondo cui l’Unità di crisi aveva disposto per motivi di sicurezza, la chiusura di un settore dello spazio aereo con l’arrivo consentito di 4 aeromobili ogni ora e lasciando invece invariate le partenze. Una nuova riunione dell’Unità di crisi, vista la perdurante presenza di cenere sulla pista, ha stabilito stamani l’operatività ancora ridotta con la possibilità di 6 arrivi l’ora, dunque due in più rispetto ai 4 di ieri. Nessuna limitazione anche in questo caso per i voli in partenza che comunque hanno subito ritardi come si può evincere dal sito web ufficiale dell’aeroporto di Catania, ritardi che colpiscono ovviamente gli arrivi in maniera più vistosa. I passeggeri oltre che sul sito della Sac e sui profili facebook e twitter, possono verificare lo stato del proprio volo contattando le compagnie aeree. Si stanno ripetendo, negli ultimi tempi, le chiusure degli spazi aerei su Fontanarossa, quinto scalo in Italia, per via dell’attività dell’Etna che non accenna a cessare e che ha le sue influenze per la cenere in base a dove spirano i venti.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica