Nave Diciotti, alcuni migranti chiedono risarcimento

A Conte e Salvini

CATANIA – Alcuni migranti che erano a bordo della nave ‘Diciotti’ hanno presentato un ricorso al tribunale civile di Roma per chiedere al governo italiano un risarcimento per essere stati costretti a rimanere a bordo alcuni giorni al porto di Catania. Il ricorso è stato presentato da uno studio legale a nome di 41 migranti, tra cui un minore, che ora chiedono al premier Conte e al ministro dell’Interno Salvini un risarcimento tra i 42.000 e i 71.000 euro. 16 di loro risultano essere nati l’1 gennaio. “Non prendessero in giro gli italiani, la pacchia è finita, i barconi non arrivano più, al massimo gli mandiamo un Bacio Perugina”, ha commentato il ministro Salvini.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica