Ragusa, In miglioramento la crisi idrica

Comune Ragusa

RAGUSA (di Giulia Di Martino) –  Sono in netto miglioramento le condizioni microbiologiche dei campioni di acqua prelevati lo scorso 6 marzo sia nell’impianto, sia nelle rete di distribuzione. Lo fa sapere il comune di Ragusa con una nota ufficiale, dopo l’esito delle analisi sull’acqua avviate nei giorni scorsi. Il protocollo Asp dà però delle indicazioni precise al Comune che in via precauzionale, mantiene in vigore l’ordinanza di divieto per uso potabile ed alimentare dell’acqua nelle zone già individuate e rese note, fino a quando non si avranno i risultati completi di tutte le analisi in corso, incrociati proprio con quelli dell’Asp. L’Ente di Corso Italia inoltre sta analizzando le criticità riscontrate al fine di valutare una soluzione definitiva, che annulli sul nascere ogni possibile rischio del problema che era sorto nel 2013. Per le zone di Cisternazzi, Puntarazzi e Nuovo Ospedale “Giovanni Paolo II”, dalle ore 13 di oggi è attiva un’autobotte, disponibile ogni giorno dalle 8 alle 20. Continuerà inoltre la fornitura h24  di acqua in via Falcone, via Berlinguer (ang. Via Psaumide), via Gagini, alle spalle del Campo di atletica Petrulli ed in via della Costituzione. Intanto il movimento politico Ragusa Prossima chiede chiarimenti all’amministrazione Cassì di informare quali siano stati i motivi di contaminazione della rete idrica, come è stata gestita la criticità e quali costi dovranno subire i ragusani

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica