Verso Catania-Juve Stabia

Calcio ct logo

A centrocampo potrebbe giocare Bucolo

CATANIA – Si avvicina per il Catania il big match contro la Juve Stabia ed il tecnico Novellino tira le somme sulla formazione da mandare in campo al Massimino. Il 3-5-2 sembra il modulo più congeniale anche perché mette nelle condizioni Marotta e Di Piazza di agire al meglio in attacco. In questo contesto scalpita Curiale che ha scontato la squalifica e spera di ritagliarsi uno spazio, mettendosi magari alle spalle la mancanza di cattiveria davanti alla porta che ha contraddistinto la sua attuale stagione. In difesa Aya, Silvestri e Marchese sono una garanzia. Alla luce della squalifica di Rizzo, la novità a centrocampo dovrebbe essere Bucolo anche se non è da escludere l’ipotesi Carriero. Sulle corsie esterne Calapai e Baraye. La Juve Stabia dell’ex rossazzurro Fabio Caserta pur avendo rallentato la sua corsa nelle ultime giornate non ha mai perso riuscendo talvolta a raddrizzare gare che sembravano compromesse. Intanto il patron rossazzurro Nino Pulvirenti ha incontrato i rappresentanti della tifoseria organizzata nell’ottica di ricucire un rapporto che si è deteriorato nelle ultime giornate in un momento topico della stagione. Prosegue la preparazione il Trapani che domenica giocherà in trasferta contro il Francavilla. In mediana Aloi dovrebbe giocare dal primo minuto accanto agli intoccabili Taugourdeau e Corapi. In attacco Italiano dovrebbe affidarsi a Ferretti, Evacuo e Fedato. I granata attenderanno con ansia il risultato del Massimino. In caso di ko dei campani e di loro vittoria in terra pugliese, il primo posto sarebbe una realtà anche se il Trapani deve ancora riposare senza contare le restanti giornate da disputare.  La Sicula Leonzio attende il Monopoli.  A quota 35 in classifica i bianconeri contano di allungare la striscia positiva di risultati con l’intento di agguantare i play off. Torrente potrebbe riproporre in attacco la coppia Rossetti-Dubickas a sostegno di Miracoli. Il Siracusa a Bisceglie dovrà tentare a tutti i costi di conquistare punti per non peggiorare ulteriormente la situazione in classifica. Dubbi sulla presenza di Bertolo e Palermo. Raciti potrebbe rimescolare le carte in attacco lanciando Cognini accanto a Lele Catania.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica