Il Catania perde con il Francavilla

Vince il Trapani. Leonzio ko

CATANIA – Il Catania perde a tempo scaduto, 1-0 a Brindisi con la Virtus Francavilla mettendo a rischio il terzo posto alla luce del pareggio 2-2 del Catanzaro a Viterbo che permette ai calabresi di portarsi a -2 con un partita ancora da recuperare. Novellino ripropone il 3-5-2 con il ritorno di Pisseri e Curiale e la conferma di Esposito e Brodic. In un campo in pessime condizioni si assiste ad una gara con molti contrasti e poche emozioni. Gli ingressi, nella ripresa di Di Piazza, Sarno e Rizzo non cambiano lo stato delle cose. La partita sembra incanalata sullo 0-0 ma al 93° l’arbitro concede una contestata punizione sulla trequarti per un presunto fallo di Silvestri. L’ex rossazzurro Nunzella batte per Sarao che lascia partire un sinistro che fulmina Pisseri. Una sconfitta, la nona stagionale, probabilmente immeritata ma il Catania ha fatto davvero poco per vincere. Il Trapani batte 2-1 al Provinciale il Potenza ribadendo di non volere mollare il secondo posto. I granata passano in vantaggio al 58°: Ferretti mette in mezzo. La difesa ospite allontana al limite dell’area dove c’è Aloi che di piatto piazza il pallone all’incrocio. Il raddoppio al 68°: azione ancora sviluppata sulla sinistra, palla in mezzo per Aloi il cui tentativo è respinto da Breza, ma Evacuo è lesto nel tap-in. Al 72° Piccinni accorcia le distanze superando Dini dal limite. I lucani ci credono ma il risultato non cambia. La Sicula Leonzio perde 3-2 in casa con la capolista Juve Stabia capace di ribaltare lo vantaggio iniziale di 2-0. La squadra di Torrente segna il primo gol al 16°: Russo tenta il tiro-cross, la palla colpisce il palo ma l’azione prosegue e Ferrini risolve in mischia. Il raddoppio al minuto 52: Marano ruba palla a Mastalli e scambia con Miracoli che dal limite batte Branduani. Al 56° Calò pesca il neo entrato Mezavilla che di testa riapre la gara. La Sicula Leonzio è in bambola e al 68° subisce il pareggio: lancio per Torromino che appoggia ancora per Mezavilla che di destro fulmina Pane. Il tris al 71° con Elia che completa un’incredibile rimonta che tiene a distanza il Trapani. Il Siracusa perde 2-1 in trasferta contro la Casertana. Gli aretusei segnano per primi dopo 11 muniti su rigore concesso per un fallo di Blondett su Russini. Dal dischetto realizza Vazquez. Al 59° il pareggio ancora su rigore per una strattonata di Turati su Pascali. Dagli 11 metri Castaldo batte Crispino. Al 74° il Siracusa resta in 10 per l’espulsione di Ott Vale che stende Meola. 4 minuti dopo arriva il gol decisivo ancora con Castaldo che raccoglie un cross di Zito, controlla ed insacca con un diagonale.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica