Verso Cavese-Catania

Novellino inizia a pensare a formazione

CATANIA – Vincere le ultime due gare di campionato per poi pensare esclusivamente ai play off. Archiviata la vittoria nel derby con la Sicula Leonzio, il Catania è proiettato alla gara di domenica in trasferta contro la Cavese. Ancora è presto per parlare di formazione ma Novellino potrebbe confermare il 4-3-3 visto sabato scorso al Massimino. I vari Esposito in difesa, Llama e Biagianti a centrocampo e Sarno in attacco hanno dato le risposte che cercava il tecnico il quale potrebbe avere trovato l’assetto migliore. Sarno in particolare ha giocato finalmente 90 minuti dimostrando di avere messo alle spalle gli acciacchi fisici che ne hanno frenato l’impiego. Si attende il miglior Marotta che ancora non riesce ad essere incisivo. L’anno scorso ai play off con il Siena fu uno dei punti fermi tanto da convincere proprio il Catania a puntare su di lui. Vincere contro Cavese e Rieti potrebbe non bastare per ottenere la terza posizione al cospetto di un Catanzaro che non intende mollare la presa. Ai play off non prenderà parte la Sicula Leonzio che domenica osserverà un turno di riposo per chiudere poi il campionato in casa con la Casertana. Certo ormai del secondo posto per il quale manca soltanto 1 punto, il Trapani si allena in vista della gara contro la Paganese che si disputerà al Provinciale. E’ rientrato in gruppo Girasole mentre sono ancora out Dambros e Canino. Allenamenti differenziati per Taugourdeau costretto a saltare la gara contro il Rende.  E’ arrivata senza suscitare sorprese la penalizzazione di 4 punti per il Siracusa per il mancato versamento di emolumenti, ritenute Irpef e contributi Inps dovuti ai propri tesserati e dipendenti entro il termine previsto del 18 marzo scorso. La decisione del Tribunale federale nazionale, porta gli aretusei a quota 32, con sei lunghezze di vantaggio sul Bisceglie, penultimo. Una distanza che, a due turni dalla fine della stagione regolare e con il vantaggio negli scontri diretti, garantirebbe la certezza della salvezza diretta alla squadra di Raciti. Tuttavia si attende la pronuncia sul ricorso presentato dallo stesso Bisceglie contro il -3 inflitto ai pugliesi per tesseramenti irregolari. Il Siracusa domenica riceverà il Catanzaro. In caso di vittoria la salvezza sarebbe matematica.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica