Arrestato 41enne che perseguitava la ex convivente

carabinieri2

Si tratta di un recidivo

ACI S. ANTONIO (Ct) – Finisce in carcere per atti persecutori nei confronti della ex convivente un 41enne di Aci S. Antonio arrestato dai carabinieri su richiesta della Procura etnea. L’uomo era già stato ammanettato il 23 aprile scorso per avere inseguito in moto la vittima, che ha 44 anni,  fino al posto di lavoro, per poi colpire violentemente i vetri della sua auto allo scopo di costringerla ad uscire dall’abitacolo. Una volta scarcerato era stato sottoposto ad una serie di obblighi, come il divieto di avvicinamento alla donna, l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e di restare nella propria abitazione in alcune ore del giorno ma soprattutto di non potere comunicare attraverso mezzi telematici con la ex convivente. Misure disattese già il 26 aprile visto che l’uomo, l’ha insultata sui social e si è appartato sotto il balcone di casa della donna cui sono state rivolte frasi di scherno. La vittima il 28 aprile è stata bloccata mentre era in macchina con la figlioletta di 9 anni mentre 2 giorni dopo il 41enne ha scavalcato la recinzione \della proprietà della ex attendendo che la stessa tornasse a casa. A quel punto la 44enne ha chiesto aiuto ai carabinieri che hanno arrestato il suo persecutore mentre cercava di fuggire. Nella circostanza la vittima è stata soccorsa da un’ambulanza del 118 dopo avere accusato conati di vomito e capogiri. L’uomo adesso si trova nel carcere di piazza Lanza.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica