Il Catania pareggia con il Potenza e supera il turno

Nel turno successivo sarà derby con il Trapani

CATANIA – Un Catania tutto cuore pareggia 1-1 al Massimino contro un buon Potenza e guadagna il pass per il secondo turno della fase nazionale dei play off dove affronterà il Trapani alla luce del sorteggio di stamani a Firenze nella sede della Lega Pro, per un derby che promette scintille. Sottil conferma il 4-3-1-2 con la novità Carriero a centrocampo al posto di Bucolo. La gara per i rossazzurri si mette quasi subito in salita. I lucani di Raffaele infatti passano in vantaggio al minuto 13: sugli sviluppi di un corner, palla ad Emerson che pennella in area. Lescano elude la linea del fuorigioco e incorna alla spalle di Pisseri. Il Catania dopo qualche minuto ha l’occasione per pareggiare con Di Piazza che si presenta a tu per tu con Ioime, bravo a chiudergli lo specchio. La squadra rossazzurra tiene sotto pressione i lucani che si fanno vedere con le ripartenze. Nella ripresa Sottil inserisce Baraye e Lodi al posto di Marchese e Carriero. I ritmi sono elevati ed il Catania insiste. Tuttavia trattiene il fiato due volte in pochi minuti: prima per un gol annullato per fuorigioco a Sepe su traversone di Emerson e poi per un salvataggio in extremis di Baraye su Guaita. Sottil, che dopo l’intervallo viene allontanato dalla panchina per proteste, getta nella mischia anche Curiale e Manneh. Lodi al 73° su punizione colpisce il palo esterno ed allora al minuto 79 ci pensa Di Piazza a fare esplodere gli oltre 12 mila del Massimino: Rizzo recupera palla in mediana, Curiale prolunga di tacco ed innesca l’ex leccese che parte in progressione, salta due avversari e supera Ioime con un diagonale. E’ il gol decisivo che i padroni di casa riescono a difendere nonostante il Potenza tenti sino all’ultimo di ribaltare la situazione. Il Catania va avanti ma non sarà più testa di serie, titolo che spetta a Triestina, Piacenza e Trapani, seconde classificate nei rispettivi gironi, e Pisa, migliore delle qualificate. Quest’ultimo ha battuto 2-1 la Carrarese. Gli altri risultati hanno premiato Arezzo, Feralpisalò e Imolese. Nulla da fare quindi per Catanzaro, Monza, Viterbese e Carrarese. Biagianti e compagni giocheranno mercoledì 29 al Massimino. Il ritorno il 2 giugno a Trapani. Nel caso in cui dovesse superare il turno, il Catania si giocherà la promozione nella doppia finale contro la vincente di Imolese-Piacenza, e la prima gara, sabato 8 giugno, sarebbe in trasferta.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica