Play off C, il Catania è proiettato al derby con il Trapani

Sottil e Curiale squalificati

CATANIA – Il sorteggio ha dunque decretato che Catania e Trapani si sfideranno per il secondo turno della fase nazionale dei play, in pratica le semifinali che dovranno stabilire le 4 squadre che si giocheranno l’accesso in serie B. Per Biagianti e compagni si tratterà di una gara dalle mille insidie contro un avversario già noto, trovandosi nello stesso girone dei rossazzurri. L’appuntamento per la gara di andata è per mercoledì 29 alle 20,30 allo stadio Massimino. Alla stessa ora al Provinciale domenica 2 giugno si giocherà il match di ritorno.  La squadra di Sottil, che non potrà sedere in panchina a causa della squalifica per una giornata che gli è stata inflitta al pari di Curiale, non essendo testa di serie, dovrà vincere almeno una delle due partite per superare il turno. In caso di due pareggi o di una vittoria con identico scarto ad accedere alla final four sarà il Trapani, che si è piazzato al secondo posto al termine della stagione regolare. I granata di Italiano, fautore del 4-3-3, hanno chiuso il campionato a quota 73, frutto di 22 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte. All’andata il Catania vinse 3-1 mentre al ritorno si imposero i granata per 1-0. Il fattore campo è l’arma in più del Trapani che al Provinciale, su 18 incontri, ha collezionato 16 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. Il capocannoniere è Evacuo con 10 reti, seguito da Nzola con 7, ma le soluzioni in attacco mancano al pari degli altri reparti. Il Catania dovrà stare attento a non concedere troppi spazi che potrebbero essere sfruttati da Corapi e compagni. La gara con il Potenza ha confermato come la squadra rossazzurra abbia cambiato completamente atteggiamento da quando Sottil è rientrato e Di Piazza con i suoi gol continua a fare la differenza. La sua corsa di mercoledì sera che ha portato all’1-1 difficilmente verrà dimenticata dal popolo rossazzurro che ha gioito in maniera esponenziale percependo la volontà dei propri beniamini di superare il turno a tutti i costi, anche di fronte ad un Potenza che non voleva mollare. Gli altri incroci stabiliti dal sorteggio prevedono Feralpisalò-Triestina, Arezzo-Pisa e Imolese-Piacenza. Nel caso in cui dovesse superare il turno, il Catania si giocherà la promozione nella doppia finale contro la vincente di Imolese-Piacenza. L’8 giugno scenderebbe in campo in trasferta alle 18 mentre sabato 15 alle 20,30 al Massimino.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica