Operazione “Isola Bella”, 31 arresti VIDEO

Due gruppi criminali controllavano escursioni di Isola Bella

CATANIA – Si erano spartiti i proventi derivanti dalle escursioni turistiche di Isola Bella a Taormina, costringendo i titolari delle imprese ad usufruire solo di una parte degli introiti.

E’ uno spaccato che emerge dall’operazione “Isola Bella” della Guardia di Finanza che con il coordinamento della Procura di Catania ha arrestato 31 persone, 26 delle quali sono finite in carcere mentre agli altri sono stati concessi i domiciliari. Sequestrato anche un patrimonio societario per 1 milione di euro. Le indagini hanno messo in evidenza l’egemonia di un gruppo che ha la sua roccaforte a Calatabiano e vede ai vertici Mario Pace, già condannato all’ergastolo, che durante i permessi premio organizzava summit dando disposizioni. Le escursioni turistiche effettuate dai piccoli imprenditori nel tratto di mare destro e sinistro antistante Isola Bella, con barche da diporto erano oggetto di pesanti infiltrazioni da ben due gruppi criminali. Gli introiti da spartire arrivavano sino a 20 mila euro al giorno.  Emersi diversi casi di estorsione ma anche di usura con tassi di interesse fino al 450% l’anno.

VIDEO https://youtu.be/6zTreXdTMX8

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica