Piovono polemiche sulla Ragusa-Catania. VIDEO

“Danilo Toninelli e l’Anas, regalano milioni a Vito Bonsignore per un’autostrada inutile”

RAGUSA- Titolo ad effetto di un articolo a firma di Gianfrancesco Turano, ieri, sul sito dell’Espresso; l’autostrada inutile, è la Ragusa-Catania; il ‘regalo’ fatto dal governo, è l’indennizzo da pagare alla SARC, la ditta che, in project financig, avrebbe dovuto realizzare un’opera che non si farà.

Un’autostrada – scrive Turano – che non è più autostrada, che non serve, che costa uno sproposito, che ha un progetto sbagliato e superato, che i privati non riescono a finanziare perché avrebbe poco traffico e pedaggi elevatissimi”. Turano ha tracciato il suo identikit della Ragusa-Catania. E continua, scrivendo che “domani, in occasione del CIPE, il governo dell’onestà e del cambiamento farà la sua proposta di razionalizzazione, liquidando i soci privati della SARC e ‘caricando’ sulle spalle dei contribuenti i costi di un’infrastruttura che non serve”. Forse Turano non sa che domani -e di questa ennesima beffa per questo territorio abbiamo già detto e scritto- non ci sarà nessuna discussione al CIPE sulla Ragusa-Catania. Un altro dei tanti e continui rinvii e posticipi, con annesse prese in giro, su cui potremmo scrivere enciclopedie lunghe vent’anni e 66 km. Non sa nemmeno Turano, che non è stata presa ancora decisione ufficiale. La posizione del governo, annunciata dal buon Toninelli, è di realizzare l’opera con fondi pubblici, escludere la ditta aggiudicataria del project financing, proprio perché diversi dubbi sulla stabilità economica sono stati sollevati dal MEF. E’ indubbio che, se questa è la strada che sarà percorsa, un indennizzo, una penale -chiamatela come volete- dovrà essere versata. Non ci interessa il merito di questo aspetto; ci interessa far valere, se non i diritti di un territorio, l’orgoglio di un territorio che troppo spessa china la testa o guarda dall’altro lato per piaggeria o adulazione del potente di turno. Ci interessa dire, a gran voce, che NO, NON E’ VERO CHE QUESTA STRADA E’ INUTILE, poco trafficata, che serve a niente. Se l’Espresso vuole attaccare il governo attuale, lo faccia ma senza denigrare un’arteria VITALE per un territorio e la sua gente. E vitale è il termine giusto, perché troppe vite si sono spezzate su questa pericolosa e trafficatissima strada; vitale è il termine giusto per un’economia che si basa ancora sui trasporti su gommato; vitale è il termine giusto per un’economia che vuole il turismo che si merita; vitale, ancora, per una provincia (l’unica d’Italia) che non ha un centimetro di autostrada. Forse lo sviluppo del sud-est della Sicilia mette paura? Forse i nostri morti non interessano? Forse il nostro isolamento fa comodo? Eppure Turano dell’Espresso, è nato a Reggio Calabria, il polo estremo di quell’A3 –la Salerno-Reggio Calabria– emblema e simbolo dell’inefficacia della politica infrastrutturale del nostro Paese…Eppure…Eppure vale la pena ricordare che esiste una differenza fra fatti e opinioni. La Ragusa-Catania, di inutile ha solo il sangue versato .

VIDEO: https://youtu.be/M_06-bnNqiA

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica