CONFISCA DA 300 MLN A UN IMPRENDITORE VICINO ALLA CAMORRA

NAPOLI (ITALPRESS) – Beni per un valore di 300 milioni di euro sono stati confiscati dalla guardia di finanza di Bologna e Napoli a un imprenditore di 63 anni, operante nel settore immobiliare e ritenuto contiguo a clan camorristici. L’uomo era stato condannato nell’ambito dell’operazione “Omphalos” per esercizio abusivo del credito e intestazione fittizia di quote societarie e di beni, quest’ultimo reato commesso con l’aggravante del metodo mafioso per aver agevolato vari clan camorristici. Il provvedimento di oggi rappresenta un primo epilogo delle indagini condotte dalle Fiamme gialle felsinee e campane, sotto il coordinamento della Procura antimafia partenopea, che avevano portato, nel luglio del 2017, all’arresto di 17 persone e al sequestro di beni per 700 milioni di euro.

Le indagini hanno consentito di ricostruire l’operativita’ di un’organizzazione criminale legata a clan camorristici in diverse regioni italiane – quali Emilia Romagna, Lazio, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Lombardia – ma con base prevalente in Campania.

(ITALPRESS).

fsc/com

12-Lug-19 11:44

Fonte: Italpress

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica