Il modicano Giorgio Avola sabato ai Campionati del Mondo di Budapest

Avola avrà a fondo pedana il suo maestro Eugenio Migliore

MODICA (di Elisa Montagno) – Terminato domenica il secondo allenamento pre-mondiale a Cascia, sulle fresche colline umbre, per Giorgio Avola e i compagni di squadra del fioretto maschile e femminile è ora di preparare la sacca di scherma per partire alla volta dei Campionati del Mondo di Budapest.

Mondiali quelli ungheresi fondamentali per il percorso di qualificazione olimpica essendo a coefficiente 2,5 e la cui importanza è sottolineata dal record di partecipazione con 1086 atleti iscritti in rappresentanza di 115 paesi. Se l’obiettivo principale in tutte le armi sono le gare a squadre, poiché qualificare la squadra a Tokyo 2020 significa automaticamente avere qualificati anche tre atleti nella prova individuale, fortissima sarà la tensione anche nelle prove individuali dove tutti gli atleti italiani dovranno vedersela con una forte concorrenza interna oltre che contro gli avversari stranieri. Il fioretto italiano sia maschile che femminile salterà i primi giorni dedicati alle qualifiche avendo tutti gli atleti nei primi 16 del ranking internazionale e quindi esentati dai turni preliminari e inseriti direttamente nel tabellone di eliminazione diretta a 64. Giorgio Avola, numero 7 delle classifiche mondiali, scenderà quindi in pedana sabato 20 assieme ai compagni Foconi, Garozzo e Cassarà per la prova individuale nella giornata che assegnerà le medaglie del fioretto maschile. Avola avrà a fondo pedana il suo maestro Eugenio Migliore convocato come maestro di staff e che lo ha seguito negli allenamenti premondiali: “Abbiamo preparato questo importantissima gara al meglio, affrontando e superando anche un leggero infortunio muscolare. Per Giorgio quello di Budapest sarà l’ottavo Campionato del Mondo e sa bene in virtù dell’esperienza maturata che l’avversario più difficile da battere non se lo troverà di fronte in pedana ma sarà dentro se stesso, chi riuscirà a trasformare la tensione in energia positiva andrà più lontano. Se lo scorso anno a Wuxi in Cina Foconi si laureò Campione del Mondo ed è quindi chiamato a riconfermarsi, Avola e Garozzo che si fermarono ai quarti di finale sfiorando la medaglia avranno l’obiettivo di scalare quel podio mancato” dice il maestro modicano. Il quartetto italiano tornerà poi in pedana lunedì 22 e martedì 23 per la prova a squadre, e ci tornerà da squadra campione del mondo in carica che dovrà difendere il titolo.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica