Fisco: maxi evasione a Siracusa, fatture false per 68 milioni

Operazione “Calderone” della Guardia di Finanza

SIRACUSA – Fatture false per oltre 68 milioni ed evasione di imposte per oltre 55 milioni di euro. Guai anche sul fronte tributario per i soggetti indagati nell’ambito dell'”Operazione Calderone” che ad aprile scorso, aveva portato al sequestro di oltre 8 milioni di euro, di un deposito di oli minerali e di un ingente quantitativo di prodotto petrolifero, introdotto nel territorio dello Stato in contrabbando, cioe’ senza il pagamento delle accise dovute.

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Augusta, sulla base degli elementi emersi nel corso delle indagini, hanno ora eseguito una minuziosa attivita’ di verifica nei confronti della societa’ che gestiva il deposito, la Lubricarbo Srl, al fine di fissare gli ulteriori profili di interesse in materia fiscale. La societa’ – negli anni antecedenti alle indagini di polizia giudiziaria – avrebbe gia’ messo in atto, secondo chi indaga, forme di evasione, ai danni dello Stato, mediante il ricorso al sistema delle “frodi carosello”. Oggetto dell’attenzione dei militari e’ stata l’ingente commercializzazione del prodotto, passata dalle scritture contabili della societa’ negli anni 2015 e 2016.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica