Catania battuto a Potenza

Brutto ko

CALCIO – Una sconfitta inattesa. Per come è maturata e per la superiorità che il Potenza ha dimostrato. Su un Catania che non è riuscito a fare quel che sa fare.

Merito dei lucani ma anche demerito dei rossazzurri. Che hanno iniziato la partita, come spesso succedeva nella scorsa stagione e in trasferta molli, abulici e senza mordente. Sono bastati poco più di 10 minuti, al Potenza, per andare in gol con Guiosa che ha sfruttato un piazzatio dalla bandierina d’angolo senza che nessuno della retroguardia catanese, riuscisse a fare un argine. Anche perché il Catania, ha  dovuto fare i conti con l’infortunio di Saporetti, sostituito al 25’da Esposito e con quello di Dell’Oglio, rilevato da Lama dopo mezz’ora. Esposito che, a sua volta, ha dovuto  lasciare il campo in avvio ripresa a Mbende. Tre sostituzioni in 45 muniti  e per un  primo tempo davvero disgraziato, chiuso anche dal gol di Isgrò a meno di 5 minuti dalla fine della prima frazione, sfruttando anche un’incertezza di Furlan, neppure lui all’altezza delle due precedenti prestazioni. Insomma un primo tempo tutto da buttare via, con il doppio svantaggio che è pesato ancora di più quando Curiale ha avuto sui piedi la palla per riaprire la partita –mancava un quarto d’ora più recupero- ma l’ha banalmente fallita, tirando suol portiere.  C’è poco da salvare. Forse la prestazione di Lele Catania, mezz’ora o poco più in campo nella ripresa, bravi ed efficace, vicino al gol in una gara che lascia anche strascico di quattro infortuni che possono davvero nuocere  in vista della Vitervese domenica prossima.   Da segnalare il 2 a 2 casalingo  della  Sicula Leonzio contro la Paganese. Vantaggio siciliano con Scardina dopo sei minuti, rimonta campana con Panareiello e Alberti tra fine primo tempo e avvio ripresa, e pari definitivo della Sicula con Sicurella su rigorre a tre minuti dalla fine. �W�!�i0ϕ�c�Յ��Q&��)4J���ZE�̕ѝ�d�S�Iy�h�Ba� \yش�lK�{aYn�\d+�3(���; �)��A�z��� ���~��O� ZL�b7�?u�$�k7�M�W���w)��$(��m!B���_u���Z�7��y����]A�='<���&�!Æ����j�Ҧ.3���”�a���&;�F��i��q��3y-�e��Ċsh��\��{<6�y�纜?�Z�͔fnu�X��\�ڢ�� 0V]ane��W���*?���d��az1�n9Җ�|w�м��ȏ�BέE�Y��5��J�f��d;A���T�ۭ�@y2e�f�]�˂���8/݊U^N�j���Œ�h{���5�5^l{�{�$P��0�$ۚ��Q�hF�0ho[��]��Fy��8��B[y�Wk/e��j���R�”��+��>K�@ȗ��֙q~4JYT�4Zk2��ۼi��MT53�H�ҡ����;(��*?sK~T���1�����E��;+��q�Q��C�v�,���-Vڴ�ڪFeTf�oԉ��ͱ��zך-�d� ��hâ�Tg-Uz����wl�mĻz�,�w�T~”9TJbA�+�tV*Ms�2�W�=k-��V�S�M��|�`�bqa=��M��v��Z�7�mf?��Ҩ�X��㋹~�;��U�j��hWK ����I�4f���g�&��I�aP��f�vɡ9��L�Lc�=8��l�ڨ��H�

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica