La Polizia sgomina 2 “piazze di spaccio”, 40 arresti VIDEO

Le zone erano “divise” da bandiere

CATANIA – Erano fiorenti le due piazze di spaccio di cocaina e marijuana smantellate a Catania dalla Polizia che con il coordinamento della Procura, nell’ambito dell’operazione Tricolore, ha arrestato 40 persone, a 10 delle quali sono stati concessi i domiciliari.

L’indagine, avviata nel 2017 ha fatto emergere l’egemonia di 2 gruppi che controllavano il quartiere San Berillo Nuovo in due distinte zone a breve distanza l’una dall’altra: in corso Indipendenza, all’angolo con via La Marmora con a capo il 31enne Lorenzo Cristian Monaco ed in via San Leone dove in questo caso vi erano più gestori. Il confine tra le due piazze, dopo forti dissidi che avevano portato alcuni appartenenti ad un gruppo percorrere armati le vie della città per contrastare i rivali, era stato contrassegnato dalla presenza di 2 bandiere: quella degli Stati Uniti d’America e quella del Milan. Risale al gennaio del 2017 l’arresto in flagranza di alcuni pregiudicati in possesso di armi e munizioni in procinto di compiere un’azione dimostrativa contro il clan rivale, fatto che in pratica ha dato il via alle indagini. I due gruppi erano organizzati con pusher, vedette e custodi della droga che veniva spacciata anche in pieno giorno ed in mezzo al traffico. Il giro d’affari era di 5 mila euro al giorno per Corso Indipendenza e di 6 mila per via San Leone dove un indagato aveva messo a disposizione la sua abitazione. L’indagine ha permesso di individuare i fornitori delle piazze di spaccio, legati alla criminalità organizzata campana ma anche coloro che hanno agevolato la latitanza di Concetto Bonaccorsi arrestato nel 2017 in territorio di Pistoia.

VIDEO https://youtu.be/ZG7vfX9Xhic

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica