Ragusa, prime multe per la tassa di soggiorno

Da circa una settimana gli agenti della polizia municipale hanno avviato una serie di controlli. Fioccano le prime multe per i trasgressori.

RAGUSA (Di Giulia Di Martino) – Tolleranza zero per i titolari delle strutture ricettive ragusane che non sono in regola con la tassa di soggiorno. Da circa una settimana gli agenti della polizia municipale, del reparto annona, hanno avviato una serie di controlli per accertare chi rispetta di versare la tassa di soggiorno al comune. Cominciano a fioccare le prime multe.

L’imposta di Soggiorno è entrata in vigore il primo gennaio del 2015. L’imposta viene applicata per il pernottamento nelle strutture ricettive (alberghiere, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, campeggi e parchi di campeggio, aree attrezzate villaggi turistici, esercizi di affittacamere, case ed appartamenti per le vacanze, case per ferie, Bed and breakfast, ostelli per la gioventù. La tassa di soggiorno oscilla in base alla classificazione delle stelle si parte da un massimo di 2,50 a notte a persona per una struttura a 5 stelle per un minino di 50 centesimi negli ostelli della gioventù e nelle strutture ricettive  e campeggi.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica