Sbarco Ocean Viking, arrestati 2 presunti scafisti

Indicati da alcuni naufraghi, incastrati anche da video telefoni

MESSINA – Polizia e Guardia di Finanza hanno arrestato a Messina due egiziani, Mohammed Youssef Ali’ di 42 anni, e Atito Salama Soliman di 24 anni, perché accusati di tratta di esseri umani. I due sarebbero i presunti scafisti giunti con la nave Ocean Viking, con a bordo in totale 182 migranti.

Sono stati gli stessi naufraghi a indicarli come scafisti. Hanno raccontato che dopo aver pagato una somma di denaro nel paese di origine, sono stati prima trasportati in una località libica all’interno di un capannone dove hanno trascorso alcuni giorni in attesa di intraprendere il viaggio verso l’Italia e, successivamente, sono stati portati in spiaggia dove alcuni uomini armati e travisati li hanno fatti salire su un’imbarcazione in legno.
Sempre dalle testimonianze raccolte, supportate da immagini video estrapolate da alcuni cellulari in possesso dei migranti, gli operatori di polizia hanno individuato i due scafisti che, alternandosi alla guida, avevano condotto l’imbarcazione per trarne profitto.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica