Sequestrati beni ad un esponente vicino al clan Rinzivillo

Operazione della Dia Caltanissetta

La Dia di Caltanissetta ha dato esecuzione a un provvedimento di sequestro di beni, per un importo superiore ai 2,5 milioni di euro, emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del locale Tribunale, su proposta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura nissena, nei confronti di Santo Valenti, 57enne di Gela (ove attualmente è sottoposto all’obbligo di dimora), ritenuto ‘contiguo’ al noto ‘clan Rinzivillo’ facente capo a Cosa Nostra di Gela. Lo spessore criminale del Valenti è stato evidenziato nel corso delle indagini dell’operazione ‘Extra fines-Druso’, che nell’ottobre del 2017 culminarono col suo arresto, poiché ha accertato l’attività estorsiva – aggravata dal ‘metodo mafioso’ – da lui posta in essere – in alcuni casi unitamente al noto boss Salvatore Rinzivillo – a danno di imprenditori del settore ortofrutticolo operanti nei mercati generali di Roma.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica