Uccide il fratello che chiedeva spesso soldi per la droga

L’omicidio è avvenuto nella tarda serata di ieri

PATERNO’ (Ct) – Notte di sangue a Paternò. Paolo Befumo, 40 anni, è stato ucciso dopo una raffica di colpi di arma da fuoco. A sparare è stato il fratello Andrea di 34 che in mano teneva un revolver calibro 38 detenuto illegalmente.

L’omicidio è avvenuto in via Pergusa all’angolo con via Tevere, una zona periferica di Paternò. I due fratelli nel pomeriggio di ieri si sono visti in un pub del posto dove è avvenuta una prima lite scaturita dal fatto che Paolo Befumo, tossicodipendente, avrebbe chiesto, come tante altre volte , dei soldi per comprare la droga. Il fratello minore ha espresso la sua contrarietà ma sembrava che tutto si fosse appianato. Paolo Befumo è rientrato nella sua abitazione di via Pergusa dove viveva con un altro fratello e la madre. Alle 23,30 l’arrivo di Andrea Befumo che avrebbe chiesto dei chiarimenti. Ne è venuta fuori un’altra lite di fronte al portone d’ingresso in presenza di madre e fratello, finchè il 34enne ha tirato fuori la pistola. 4 i colpi sparati all’indirizzo del fratello che è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Paternò dove è deceduto poco dopo. Nel frattempo sono stati avvisati i carabinieri che quasi subito hanno arrestato l’omicida. La scena del delitto è ancora visibile stamani. Vistose le tracce di sangue, ed i segni lasciati su un’auto parcheggiata proprio di fronte e per terra a pochi metri dall’abitazione. Andrea Befumo si trova ora nel carcere di piazza Lanza a Catania.  

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica