Operazione ‘Arancia Meccanica’, in manette un 21enne

Il giovane è stata arrestato dai carabinieri della Compagnia di Modica

MODICA – Si muoveva indisturbato e con la complicità di un tunisino di 29 anni piazzava la droga a Scicli e nei dintorni, i suoi acquirenti erano anche giovanissimi, e se pensava che qualcuno gli avesse fatto un torto non esitava ad usare violenza in alcuni casi anche inaudita. Con l’accusa di tentata estorsione aggravata, lesioni personali aggravate e detenzioni di sostanze stupefacenti, i carabinieri della compagnia di Modica hanno arrestato il 21enne Sandrix Vincenzo Musumeci sciclitano.

Le indagini sono partire durante le festività natalizie dello scorso anno, concentrandosi su un gruppo di giovani tra i 20 e i 30 anni erano particolarmente attivi. Grazie alle intercettazione ed i pedinamenti  la figura di maggiore spicco era quella di Musumeci, il 21enne incensurato in maniera spavalda e da vero bullo controllava il territorio. L’operazione denominata arancia Meccanica è stata illustrata oggi in conferenza stampa. L’episodio più grave scoperto dai carabinieri si è verificato  a maggio dello scorso anno vittima un giovane 20enne. Musumeci riteneva che il giovane gli avesse rubato delle piantine di marijuana e per punire il presunto ladro lo ha chiuso in una cella frigorifera in pieno centro cittadino a Scicli e dopo averlo minacciato di morte gli ha avvicinato un cannello di gas acceso per bruciarlo poi lo ha costretto a poggiare la mano su un ceppo e brandendo un’ascia voleva mozzargli le dita. Le urla  hanno attirato l’attenzione di alcuni amici  della vittima che sono intervenuti. Il giovane è stato accompagnato al pronto soccorso per le lesioni subite. Le indagini hanno permesso di chiudere il cerchio su un soggetto particolarmente pericoloso e violento. Adesso Musumeci si trova agli arresti domiciliari mentre il tunisino suo complice ha l’obbligo di dimora nella città di Scicli.     

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica