Partecipate comunali, avviata la fusione tra Amt e Sostare

Dopo assemblea congiunta dei due Cda

CATANIA – La fusione tra Azienda Metropolitana Trasporti e Sostare, partecipate del Comune di Catania inizia il suo percorso.

Con un assemblea congiunta dei 2 Consigli di Amministrazione, è stato avviato il processo, promosso dalla Giunta Pogliese e adottato dal Consiglio Comunale con apposita delibera lo scorso 27 dicembre nell’ambito del Piano di razionalizzazione delle aziende partecipate comunali. La riunione, svoltasi al Palazzo dei Chierici, ha avuto lo scopo di preparare il primo atto formale del progetto per realizzare un’unica azienda della mobilità cittadina. I due CDA di Amt e Sostare, presieduti rispettivamente da Giacomo Bellavia e Luca Blasi, si rivedranno il prossimo 7 novembre a palazzo degli elefanti per verificare il percorso più agevole in vista della definitiva fusione. Il progetto non inciderà sui posti di lavoro e punta a valorizzare al meglio il patrimonio delle due partecipate, assegnando alla nuova azienda l’attività di gestione del Trasporto Pubblico Locale, delle aree di sosta e dei servizi connessi alla mobilità, comprese la segnaletica orizzontale e verticale e la gestione degli impianti semaforici. Verranno eliminati i costi di un Cda e ottimizzate le risorse umane. L’idea di avviare la fusione tra Amt e Sostare era stata più volte lanciata dalle passate amministrazioni. Adesso sembra si faccia sul serio.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica