Palasport, rigettata richiesta Comune

Saltano i prossimi concerti

ACIREALE (Ct) – Il Palasport di Acireale resta chiuso. Il presidente della prima sezione del Tribunale di Catania, pronunciandosi sul ricorso per un accertamento tecnico preventivo, promosso dalla società Multisport Srl, ha rigettato la richiesta del Comune volta ad eseguire un accertamento per gradi, al fine di realizzare alcuni interventi per ottenere l’agibilità.

Di conseguenza saltano i concerti per il 28 e 29 novembre e per il 6 e 7 dicembre prossimi. Non è dato sapere quando le porte verranno riaperte. Sicuramente l’attuale situazione permarrà fino a gennaio. Multisport è l’ultima società ad avere gestito la struttura, dopo il fallimento della Pallavolo Catania, che lo aveva fatto in precedenza dopo un accordo trentennale col Comune cui il Palasport è tornato in possesso la scorsa estate. La Multisport ha chiesto oltre 1 milione di euro per spese straordinarie affrontate che secondo la società avrebbe dovuto sostenere il Comune. Questo invece ha chiesto un risarcimento per lo stato in cui si trova la struttura e un accertamento tecnico immediato per renderla fruibile. Sul Palasport pende anche una causa fallimentare perché in tutti questi anni non sono stati pagati del tutto i debiti, pari a circa 5 milioni di euro, nei confronti dell’Irfis che a suo tempo concesse un mutuo. Il Comune sta cercando allora un accordo.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica