Brucia l’auto della ex VIDEO

Indagato insieme a 2 complici

CALTAGIRONE (Ct) – Avrebbe appiccato il fuoco all’auto della sua ex convivente, dalla quale ha avuto una figlia, che perseguitava da tre anni, ossia dal momento in cui aveva deciso di interrompere la loro relazione.

Il rogo divampato nella notte dello scorso 22 ottobre scorso ha distrutto anche un’altra vettura, che era parcheggiata accanto, in via Maroglio a Caltagirone. E’ quanto viene contestato dai Carabinieri a un 34enne calatino, che è indagato per atti persecutori e danneggiamento seguito da incendio aggravato. Quest’ultima accusa è rivolta anche ai due suoi complici del posto, un 32enne e un 27enne. Nei loro confronti il gip ha disposto il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima e l’obbligo di dimora nel comune di residenza. Determinanti ai fini delle indagini, coordinate dalla Procura di Caltagirone, le riprese delle telecamere di videosorveglianza di un distributore di carburante, in cui si vede il terzetto, giunto sul posto a bordo di un’Opel Corsa di pertinenza del 32enne, riempire di benzina una bottiglia di plastica e di quella vicino casa della donna che li inquadra mentre appiccano il fuoco. Alle immagini si è poi aggiunta la testimonianza della vittima che ha denunciato vessazioni e minacce patite dall’ex compagno in 9 anni di convivenza, peggiorate nel momento in cui nel 2016 ha deciso di interrompere il rapporto.

VIDEO https://youtu.be/eA7A0WC5-8Q

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica