CUCCHI, DUE CARABINIERI CONDANNATI PER OMICIDIO PRETERINTENZIONALE

ROMA (ITALPRESS) – Quattro carabinieri condannati per la vicenda di Stefano Cucchi, il giovane morto a Roma il 22 ottobre 2009 mentre era sottoposto a custodia cautelare. Per due di loro, Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro, la pena e’ di 12 anni, per omicidio preterintenzionale. Un maresciallo, Roberto Mandolini, e’ stato condannato a 3 anni e 8 mesi per falso, mentre l’imputato-teste Francesco Tedesco e’ stato condannato a 2 anni e 6 mesi per falso ed e’ stato assolto dall’accusa di omicidio preterintenzionale.

Una assoluzione e quattro prescrizioni e’ invece l’esito della sentenza della Corte d’Assise di Appello di Roma per cinque medici dell’ospedale Sandro Pertini di Roma coinvolti nella vicenda di Cucchi. Ad essere assolta e’ stata il medico internista Stefania Corbi. Si trattava del terzo processo d’Appello, dopo che per due volte la Cassazione aveva annullato con rinvio la sentenza.

(ITALPRESS).

sat/red

14-Nov-19 19:24

Fonte: Italpress

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica