Il presidente Mattarella all’anniversario dei Vigili del Fuoco

Chiesti per l’occasione maggiori uomini e mezzi per la Sicilia

CATANIA – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ospite d’eccezione a Catania per l’80°anniversario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, manifestazione dedicata anche ai 3 pompieri morti recentemente nell’esplosione di Quargnento nell’alessandrino ed ai colleghi Dario Ambiamonte e Giorgio Grammatico deceduti a Catania durante un intervento nel 2018.

La cerimonia si è svolta al teatro Massimo Bellini, il giorno dopo la sciagura che ha colpito una fabbrica di fuochi d’artificio di Barcellona Pozzo di Gotto dove anche in questo caso c’è stato il cordoglio delle istituzioni. Il Capo dello Stato è arrivato alle 10,40 in piazza Vincenzo Bellini. Un breve saluto ai presenti e poi l’ingresso nel tempio della lirica catanese. A quel punto è iniziata la cerimonia presentata da Pino Insegno alla presenza anche del ministro dell’ Interno Lamorgese e del Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Dattilo. Gli interventi sono stati inframmezzati dalla banda musicale dello stesso corpo nazionale. A prendere la parola il Presidente della Regione Musumeci ed il Sindaco Pogliese che hanno sottolineato la necessità di rafforzare organico e mezzi dei pompieri a Catania come nel resto della Sicilia. Ed ancora due vigili del fuoco etnei che hanno raccontato quanto fatto il giorno del terremoto di Santo Stefano. Poco prima della conclusione, il Capo dello Stato ha conferito un’ulteriore Medaglia d’Oro al merito civile alla Bandiera dei Vigili del Fuoco per lo straordinario lavoro svolto in favore della popolazione italiana. C’è stato anche un fuori programma da parte di un vigile del fuoco, Costantino Saporito, che ha chiesto a Mattarella “di non scordarsi del Corpo. Non c’è bisogno solo delle medaglie ma ma anche di rispetto giornaliero nei confronti di chi soffre e si infortuna. Lei è una persona sensibile. Sappiamo che lo farà”. Il presidente si è poi recato nel nuovo ospedale San Marco di Librino ed è subito dopo ripartito per Roma.  

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica