Catania-Casertana finisce 1-1 nel deserto del Massimino

Pari anche per la Sicula Leonzio con il Picerno

CATANIA – Il Catania pareggia 1-1 con la Casertana in un Massimino desolatamente vuoto visto che si è giocato a porte chiuse per la mancanza di steward.

Una pagina buia questa, nella storia del calcio Catania nel contesto di un momento molto particolare per la società, in campo e fuori, tanto da spingere il sindaco Pogliese a chiedere per fare chiarezza un confronto a Palazzo degli Elefanti, cui è seguita la risposta del Catania che, pur dando disponibilità, ha puntualizzato alcuni aspetti legati al rapporto con l’amministrazione comunale. Tornando alla partita di ieri, Lucarelli ha schierato il 3-5-2 con Biondi e Pinto sule corsie esterne, Mazzarani nel ruolo di mezzala accanto a Rizzo e Dall’Oglio ed in attacco la coppia Catania-Curiale. Il campo pesante non ha agevolato il gioco e le occasioni sono state rare. E’ la Casertana a passare in vantaggio al 36°: punizione di Zito dalla sinistra, la difesa non interviene in maniera adeguata, il pallone attraversa l’area e finisce sulla testa di Caldore che batte Furlan. La squadra di Lucarelli nella ripresa appare più determinata ed al 49° pareggia grazie a Curiale che ribadisce in rete una punizione di Mazzarani sulla quale i campani non sono reattivi.  Il Catania alza i ritmi e non riesce a concretizzare due importanti occasioni. Il tecnico livornese passa al 4-3-3 ma la musica non cambia. Mercoledì si torna nuovamente in campo per la Coppa Italia con il Potenza. Finisce 1-1 anche il match della Sicula Leonzio in trasferta contro il Picerno. Le reti portano la firma di Santaniello e De Rossi.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica