Il Catania è proiettato alla trasferta contro il Rieti

Ieri la vittoria in Coppa Italia con il Potenza

CATANIA – Ha lasciato il segno in casa Catania, la vile aggressione ai danni dell’Amministratore Delegato Lo Monaco.

Sull’episodio, la polizia è intervenuta non appena i passeggeri hanno dato l’allarme e si starebbero già vagliando le responsabilità. La squadra di Lucarelli non doveva neppure giocare ieri la gara di Potenza valevole per gli ottavi di finale della Coppa Italia. Ed invece, per non prestare il fianco alla violenza e seguendo l’invito del presidente della Lega Pro Ghirelli che aveva confermato il match, è scesa in campo ed ha pure vinto 1-2 al culmine di una prestazione gagliarda peraltro in un campo difficile ed al cospetto di un avversario quotato. Bravo Lucarelli a tenere alta la concentrazione ed a schierare una formazione equilibrata. Si è trattato della prima vittoria lontano dal Massimino che fa bene al morale e proietta Biagianti e compagni ai quarti di finale che si giocheranno contro il Catanzaro. Il tecnico livornese ha schierato un inedito 4-4-2 frutto anche del turnover, con Noce e Silvestri al centro della difesa, Barisic e Biondi sulle fasce e Di Piazza e Di Molfetta in attacco. I gol sono stati realizzati da Di Piazza, Franca e Biondi. La squadra rossazzurra, da ieri in silenzio stampa, è proiettata adesso al campionato ed in particolare alla trasferta contro il Rieti in programma domenica alle 15.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica