Il Catania è proiettato al match in trasferta contro il Teramo

Intanto l’imprenditore Follieri è giunto in città

CATANIA – Archiviata l’ennesima sconfitta in trasferta, il Catania è proiettato alla prossima gara in programma domenica a Teramo, ennesima prova d’appello per una squadra che non riesce a decollare per evidenti limiti che si potranno superare al mercato di gennaio valutando attentamente chi cedere e chi acquistare.

Un risultato positivo sarebbe importante sul piano del morale ed in vista del match di mercoledì a Catanzaro per la Coppa Italia. Lucarelli ha confermato anche a Pagani il 4-2-3-1, modulo che è stato stravolto dal mini turnover che era necessario adottare per via degli impegni ravvicinati. Il Teramo in classifica viaggia a quota 24 ed è reduce dal pareggio contro la Vibonese in trasferta. Dal punto di vista disciplinare Silvestri è entrato in diffida ed al prossimo cartellino giallo subirà la squalifica. Lucarelli dovrebbe schierare dall’inizio i vari Di Piazza, Mazzarani e Di Molfetta tenuti a riposo nella prima parte della gara contro la Paganese. Il tecnico livornese sta provando a blindare la squadra da voci extra campo che continuano ad arrivare su presunte trattative per cedere la società e su problemi economici che metterebbero a rischio il futuro. Di certo c’è che in queste ore a Catania è sbarcato l’imprenditore Raffaello Follieri che da giorni manifesta interesse per l’acquisto del club, Torre del Grifo compreso. Staremo a vedere se la trattativa andrà a buon fine. Il Catania ha sempre chiesto garanzie da un istituto di credito italiano.  Ad ogni modo l’attuale proprietà sta garantendo gli stipendi e sta rispettando le scadenze, prova ne è il fatto che il Catania non ha sinora subito alcun punto di penalizzazione.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica