Catania, da oggi 9 giorni di riposo

Si riprende il 2 gennaio

CATANIA – Il Catania ha svolto ieri l’ultimo allenamento a Torre del Grifo. Al termine della seduta, il tecnico Lucarelli, ha congedato il gruppo fissando il ritorno al 2 gennaio alle 14,30 quando verrà avviata la preparazione ad un nuovo tour de force che inizierà con la gara in trasferta contro la Virtus Francavilla del 12 gennaio e proseguirà con alcuni match infrasettimanali in poco più di mese.

Ci saranno le gare domenicali ma anche il recupero della prima giornata di ritorno con l’Avellino al Massimino il 22 gennaio, e le due semifinali di Coppa Italia con la Ternana fissate al 29 gennaio e al 13 febbraio. I prossimi giorni saranno caratterizzati dalle trattative relative al mercato di riparazione e nel frattempo tiene banco la cessione della società per la quale si lavora a fari spenti. Nel primo caso il Catania deve liberarsi dei contratti più onerosi ma anche dei giocatori che non sono più funzionali al progetto tecnico. Nella lista dei partenti c’è anche Lodi che ha saltato gli ultimi impegni ufficiali per acciacchi vari. Per lui si parla di Trapani, Livorno ed Entella. Si cerca la migliore sistemazione per Curiale cui le richieste non mancano mentre Di Piazza piace al Bari che avrebbe proposto in cambio il centravanti 24enne Franco Ferrari. Il Catania comunque difficilmente di priverà di Di Piazza. Potrebbe andare via Barisic che dopo l’infortunio non ha reso al meglio. Arriveranno ai piedi dell’Etna due nuovi centrocampisti al posto di Fornito e Welbeck. Da giorni in entrata di parla di Bruno Vicente della Juve Stabia. In difesa sul piede di partenza ci sono Mbende e Saporetti mentre permangono dubbi sulla posizione di Marchese che alla fine potrebbe restare.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica