Celebrati i funerali dell’attrice Nellina Laganà

Lunedì verrà ricordata al Teatro Stabile

CATANIA – Folla e tanta commozione oggi nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Catania per i funerali di Nellina Laganà, l’attrice morta per un tumore due notti addietro nella sua casa etnea all’età di 72 anni.

La funzione è stata officiata dal Vice Parroco Franco Battiato. Siracusana di nascita ma catanese di adozione aveva ricevuto molti premi e riconoscimenti lavorando nel cinema, in tv, nella serie del Commissario Montalbano e soprattutto in teatro, mondi rappresentati dalla presenze oggi. Ad accorrere per l’estremo saluto anche tanta gente comune che si è stretta intorno ai familiari. Nel 1983, con la regia del compagno d’arte e di vita Gianni Scuto, apparso oggi molto provato, mise in scena “Attrice”, monologo da lei scritto per ricordare Anna Magnani, che fu il primo lavoro di prosa rappresentato nel tempio della lirica catanese, il Teatro Massimo Bellini. Uno spettacolo più volte ripreso fino a pochi anni fa, con tournee in Italia e all’estero per oltre seicento repliche. Il suo ultimo grande successo lo aveva ottenuto poche settimane fa con i “Giganti della Montagna” di Luigi Pirandello. Ha lavorato per lo Stabile etneo e l’Inda, con registi come Luca Ronconi, Mario Missiroli e Romano Bernardi. Era nota anche per il suo impegno civile e sapeva conquistare tutti con la sua umanità e garbata ironia oltre che con la carismatica presenza scenica. Il teatro Stabile la ricorderà lunedì prossimo con un’iniziativa che si terrà alle 18.30 nella sala Verga in presenza dei suoi familiari.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica