Partenza falsa della ‘corsa’ per Catania, l’AST lascia a terra i passeggeri

E’ successo ieri pomeriggio a Ispica

ISPICA (Giulia Di Maritino) – Ispica più vicina a Catania con le corse dirette AST ma l’inizio, è con un passo falso. Ieri pomeriggio alle 15.40, era atteso il bus alla fermata per la seconda corsa Ispica-Catania della giornata, dopo quella delle 6 del mattino. L’ autobus non ce n’è stato.

Il bus, non s’è fermato, lasciando a terra i passeggeri. Tutto era filato liscio nella prima corsa, quella delle 6; decisamente no per quella pomeridiana, la più richiesta. L’autista, ha ignorato la fermata prevista davanti il negozio AB, vicino la caserma dei carabinieri. Qualcuno ha tentato di bloccare l’autobus –arrivato tra l’alto con oltre 10 minuti di ritardo– ma senza riuscirci. Qualche temerario, si è messo in macchina all’inseguimento del bus in direzione Rosolini.  L’assessore al Trasporto pubblico locale, Gianni Stornello, è intervenuto presso la direzione Ast, segnalando quanto accaduto.Stamattina alle 6, invece, nella prima corsa per Catania tutto si è svolto regolarmente senza  nessun intoppo; adesso, la zona di fermata sarà segnalata con un apposito stallo mentre il comune  farà richiesta  per ottenere una corsa  diretta da Ispica a Enna, dedicata agli studenti che frequentano l’università Kore.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica