Ispica: prossimo il riconoscimento come sito dell’ Unesco?

Già programmate una serie di riunioni ed iniziative

ISPICA (di Enzo Alabiso) Anche per  la città di Ispica potrebbe avverarsi il sogno dell’ inserimento  nella World Heritage List  dell’ Unesco, come bene dell’ Umanità.

E’  in fase avanzata l’ iter dei  lavori per la presentazione ufficiale , che necessitano di molti passaggi burocratici. amministrativi  ed istituzionali In una prima fase il protocollo prevede  che la città di Ispica sia volutamente accettata dalle altre otto città del Val di Noto,  Palazzolo Acreide,Noto  Scicli,Ragusa,  Modica,  Militello Val di Catania e  Caltagirone; cosa che avverrà prestissimo , in una riunione già programmata  su iniziativa  dall’amministrazione comunale di Ispica.
Successivamente sarà il Ministero dei Beni Culturali a Roma a seguire e perfezionare la pratica , fino a quando si pronuncerà la Commissione Europea  Unesco , e dar il via libera definitivo  al prestigioso riconoscimento.Il monumento per eccellenza sarà il loggiato barocco  del Sinatra, della Basilica di Santa Maria Maggiore,location anche di numerosi film e riprese televisive  che hanno dato ampio lustro alla città.

Molto soddisfatto il Sindaco Pierenzo Muraglie, per il semplice fatto che ci  sia non solo un ritorno turistico positivo  per  tutta la città , ma che sia stata fatta finalmente giustizia , che dopo tanti anni, sia stata riconosciuta questa eccellenza, che inspiegabilmente era stata esclusa.Un Val di Noto ampliato, sicuramente con un altro bene che si inserisce perfettamente nelle caratteristiche e peculiarità degli elementi essenziali che stanno rendendo appetibile tutto il territorio ai numerosi flussi turistici, con visitatori sempre in continuo aumento.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica