S. Agata, il “giro interno” si è concluso alle 11,30

Alle 9,30 la salita di via Di Sangiuliano

CATANIA – E’ rientrato alle 11,30 il fercolo di S. Agata a Catania dopo oltre 18 ore di processione per il giro interno.  Busto reliquiario e scrigno sono stati poi portati in cattedrale e riposti nel sacello.

Un giro caratterizzato dal consueto bagno di folla nonostante le condizioni meteo non fossero ottimali. Alle 6,30 i tradizionali fuochi del borgo poi la discesa lungo via Etnea fino ai Quattro canti in attesa di capire se sarebbe stata effettuata la salita di via di Sangiuliano che l’anno scorso era saltata per motivi di sicurezza. Constatato, insieme alle autorità, che non c’erano motivi ostativi, il fercolo è stato prima girato verso via Di Sangiuliano in vista della partenza avvenuta alle 9,30 circa tra gli applausi di devoti, cittadini e turisti. A quel punto S. Agata è giunta in via Crociferi. Qui, verso le 10,30, c’è stato il soave canto delle monache benedettine dedicato alla Patrona con il contestuale omaggio floreale. Poi l’ultimo segmento del percorso lungo via Garibaldi per giungere sino in Cattedrale. Una festa composta ed all’insegna della fede, come si era auspicato. In tanti tra i devoti hanno partecipato a gran parte delle processioni, tuttavia la stanchezza non è nulla in confronto alla gioia di stare vicino a S. Agata. L’appuntamento è per l’ottava.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica