L’aeroporto di Comiso da oggi è il “Pio La Torre”

Grasso e Orlando presenti alla cerimonia di intitolazione

COMISO – L’aeroporto di Comiso torna a chiamarsi da oggi ufficialmente Pio La Torre. Sono stati il presidente del Senato, Pietro Grasso, e il ministro della giustizia, Andrea Orlando a svelare la targa che ufficialmente intitola lo scalo ragusano al sindacalista e segretario del Pci siciliano ucciso dalla mafia il 30 aprile del 1982. L’aeroporto, che in passato è stato anche una vecchia base militare, era stato intitolato a Pio La Torre nell’aprile del 2007, ma l’anno dopo la giunta comunale di centro destra aveva ripristinato l’antica denominazione Generale Vincenzo Magliocco.

(ANSA) – COMISO (RAGUSA), 7 GIU – “Ho accettato con entusiasmo di partecipare a questo incontro per ridare a Pio La Torre quello che era stato tolto”. Lo affermato il presidente del Senato Pietro Grasso alla cerimonia di reintitolazione dell’aeroporto di Comiso all’ex sindacalista ed esponente del Pci ucciso dalla mafia in Sicilia. “Come siciliano ho vissuto con rammarico la vicenda”, ha aggiunto il presidente Grasso riferendosi alla revoca della denominazione dello scalo a La Torre. “E’ stato contestato il fatto che era un politico – ha detto Grasso – ne avessimo oggi di politici così…”. “Pio La Torre era prima di tutto un siciliano – ha osservato il presidente del Senato – che ha dato tanto per la sua terra. Sono orgoglioso di essere presente a questa cerimonia alla quale partecipo in maniera sentita e solenne”. (ANSA).

(ANSA) – COMISO (RAGUSA), 7 GIU – “Le grandi opere sono un’ esigenza del paese e dell’Europa, ma credo che le procedure straordinarie siano criminogene”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a margine della reintitolazione dell’aeroporto di Comiso a Pio La Torre. “Ogni qual volta si deroga alle normative – ha aggiunto il ministro – e si intraprendono percorsi di carattere eccezionali purtroppo si generano fenomeni come questi…”.(ANSA).

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica