Catania, giovedì arriva la Ternana per la Coppa

Rossazzurri chiamati all’impresa

CATANIA – La vittoria esterna del Catania contro la Cavese interrompe la striscia negativa di risultati e fa ritrovare, per la terza volta in questa stagione lontano dal Massimino, i 3 punti che mancavano da dicembre.

Un’affermazione che serve sul piano del morale e della classifica che per il Catania resta interessante sebbene Lucarelli voglia essere sicuro di salvarsi alla luce delle note difficoltà. In campo si è vista finalmente una squadra determinata al cospetto di un avversario che non era certo l’ultimo arrivato. Ovviamente Biagianti e compagni devono tenere i piedi ben saldi per terra senza fare voli pindarici. Giovedì alle 15 al Massimino c’è peraltro una sfida sulla carta impossibile contro la Ternana per la semifinale di ritorno di Coppa Italia. Gli umbri all’andata hanno vinto 2-0 ed in generale hanno mostrato una superiorità non indifferente. Il Catania comunque ha il dovere di tentare l’impresa e del resto il calcio insegna che non bisogna mai dare niente per scontato. Si dovrà ripartire da quanto di buono è stato espresso nel primo tempo di Castellammare, con il 4-2-3-1, e, nella ripresa con il 3-4-3. La difesa con la coppia Mbende-Silvestri ha concesso davvero poco ed in attacco si è visto movimento con Mazzarani punto di riferimento e con Barisic largo sulla fascia destra. Nel finale di gara ha esordito anche il neo acquisto Beleck che potrà tornare utile fungendo da centravanti di ruolo se riuscirà velocemente ad integrarsi negli schemi di Lucarelli. Ha destato una buona impressione Biondi che è tornato ai suoi livelli. Se riuscisse anche a segnare potrebbe spiccare il volo e diventare un giocatore di primaria importanza. In campionato il Catania giocherà due volte consecutive al Massimino. Domenica contro la capolista Reggina e la settimana successiva ancora contro la Ternana. Non è escluso che dal mercato degli svincolati possa arrivare un ulteriore giocatore. Si parla di un attaccante esterno. Nel frattempo i tifosi attendono di conoscere il futuro della società. La trattativa con il Comitato della cordata continua, coperta dal patto di riservatezza.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica