Presentato il romanzo storico di Giorgio Cavallo

SCICLI (Giulia Di Martino) – Presentato venerdì, al Caffè Quasimodo di Modica, il romanzo storico pubblicato da Armando Siciliano Editore, ‘La scala dei silenzi’, di Giorgio Cavallo, che è stato assessore alla cultura del Modica, poeta, storico e saggista.

 Domenico Pisana, presidente del circolo, si è intrattenuto con lui in una conversazione che ha puntato l’attenzione sulla trama narrativa e le sequenze collaterali della narrazione, sottolineando l’ambientazione storica, i luoghi, i personaggi e l’intreccio dei linguaggi. Il romanzo prende spunto da una pagina di storia della Contea ed è ambientato a metà del Cinquecento. La vicenda riguarda il governatore Belnardo del Nero il quale venne inviato a Modica nel 1539 dal conte Luigi Henriquez e Cabrera per sindacare l’attività del precedente amministratore, il duca di Florena. Il romanzo, però, è animato da personaggi di fantasia a partire dallo stesso duca di Florena, che, grazie al suo mastro di casa, don Gualdo, un tipo dalla intelligenza straordinaria, riesce a rientrare nelle grazie del conte, a tornare a Modica, di nuovo in veste di governatore, a sottoporre a processo e a fare condurre in prigione il del Nero. Il titolo del romanzo trae origine da una riflessione di un milite, un uomo d’armi, Tano Rosa che, a un certo punto della sua vita, diventa filosofo e pensa come esistano vari modi di comunicare in una sorta di scala che porta dalla incomprensione alla empatia più assoluta; una scala dei silenzi. L’autore fa ricorso ad un genere di scrittura che fa del delitto, dell’intrigo, dell’indagine e della scoperta del colpevole, la sua materia narrativa. Il lettore, troiva tutti gli ingredienti del romanzo: il luogo, i personaggi, tecniche narrative, linguaggio, ritmo. In particolare la lingua, una mescolanza tra italiano e dialetto siciliano, che rende più coinvolgente il racconto.Una fitta serie di dialoghi tra i personaggi in campo che rimanda sempre a qualcosa di imprevisto. Romanzo dalla corposità narrativa in cui ogni particolare entra in un gioco ad incastro con gli altri, miscleando fantasia letteraria e oggettività reale di quanto accade nell’ambito giudiziario, descrivendo ogni scena con elementi a volte plastici, altre volte misurati e popolari e fortemente ancorati all’ethos dei suoi personaggi, tra i quali il principale risulta sicuramente don Gualdo

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica