Il Catania pareggia al Massimino con la capolista Reggina

Buona la prova dei rossazzurri

CATANIA – Finisce 0-0 la sfida al Massimino tra Catania e Reggina al culmine di una gara che conferma le buone indicazioni emerse nelle ultime uscite dei rossazzurri.

Nel solito 4-2-3-1 di Lucarelli si registra il ritorno di Salandria e Vicente in mediana con il trio Biondi-Mazzarani-Di Molfetta in avanti a supporto di Beleck. Il Catania si esprime meglio nel primo tempo che si apre con una grande conclusione dalla distanza di Vicente che finisce sulla traversa dopo un tocco di Guarna. Poi ci provano Silvestri e Mazzarani mentre la Reggina si vede raramente dalle parti di Furlan forse perché sorpresa dalla costante pressione della squadra rossazzurra che comunque non riesce a segnare denotando i soliti problemi in attacco. Beleck sgomita e si mette al servizio dei compagni ma non tira mai in porta.  Nella ripresa il Catania rallenta, accusando la stanchezza per gli impegni ravvicinati. Gli ingressi, prima di Barisic e Curcio e poi di Welbeck, Rizzo e Capanni non cambiano il risultato. La Reggina guadagna metri ma non si rende mai realmente pericolosa. Nel finale l’espulsione di Rizzo e Gasparetto per reciproche scorrettezze. La compattezza di Vicente e compagni è stata ancora una volta omaggiata a fine gara dai tifosi della curva nord. Il pari con la capolista vale il settimo posto in condominio con il Teramo. La difesa rossazzurra è sempre più ermetica ed è riuscita a disinnescare l’attacco più prolifico del campionato. La Sicula Leonzio batte in trasferta il Bisceglie. Decisivo al 79° il gol di Lescano.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica