Il Catania è proiettato alla prossima gara contro la Ternana

Mancherà Rizzo per squalifica

CATANIA – Il Catania può rifiatare. Ottenuto il pareggio a reti bianche con la Reggina, la squadra rossazzurra è adesso proiettata al prossimo match in programma domenica ancora al Massimino contro la Ternana, fresca di accesso alla finale di Coppa Italia a spese proprio degli etnei.

Il vecchio Cibali si conferma campo difficile per la capolista Reggina che ha rischiato di capitolare di fronte alla determinazione di Vicente e compagni. Nonostante i tanti problemi ancora da risolvere a livello societario, Lucarelli sta facendo un ottimo lavoro per isolare i suoi uomini ottenendo il meglio possibile. Il Catania aveva di fronte l’attacco più prolifico del campionato formato da Denis e Corazza che sono stati ben neutralizzati da Mbende e Silvestri. Anche i subentrati Sarao e Reginaldo non sono stati capaci di fare meglio. La nota dolente resta l’attacco. Beleck sgomita e crea spazi ma non tira in porta. Barisic purtroppo continua a non fare la differenza, Mazzarani da alcune giornate appare meno decisivo, Curcio deve ritrovare la forma migliore, Biondi sta accumulando esperienza mentre Di Molfetta va a corrente alternata. Contro la Ternana mancherà Rizzo per squalifica sebbene il centrocampo appaia ben assortito con la coppia Vicente-Salandria. La squadra rossazzurra il mercoledì successivo dovrà vedersela con il Picerno in trasferta mentre domenica 1 marzo ospiterà la Vibonese.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica