Renzi “Il Governo cosi’ non va avanti, diamoci una regolata”

ROMA (ITALPRESS) – “Penso che sia maturo il tempo di guardarsi negli occhi e di dire con forza che cosi’ non si va avanti, ma non solo sul governo”. Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, a Porta a Porta. “Tutti noi dobbiamo darci una regolata, per primo io”, ha aggiunto.

“Penso proprio di si'”, ha risposto a chi gli chiedeva se presentera’ la mozione di sfiducia al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede in caso di mancato accordo entro Pasqua sulla prescrizione. “Spero che ci sia buonsenso e si arrivi tutti all’accordo”, ha aggiunto Renzi.

“Se vogliono che ce ne andiamo va bene, ma ce lo devono dire”, ha poi detto in merito alla maggioranza. “Ci hanno provato a buttarci fuori, ma non ce l’hanno fatta, hanno cercato di raccogliere i senatori responsabili, quelli che avrebbero dovuto prendere il nostro posto, ma se lo vogliono fare non c’e’ nulla di male. Se dicono togliamoci di torno Renzi perche’ sulla giustizia o economia non ci dice di si, e’ loro diritto farlo”, ha spiegato Renzi, che ha poi lanciato la sua proposta sulle riforme: “Faccio un appello a tutte le forze politiche; cosi non si puo’ andare avanti e dico fermiamoci un secondo e mettiamoci d’accordo per eleggere il sindaco d’Italia, si vota una persona che sara’ li’ per 5 anni. Cambiamo le regole. Per me la soluzione e’ l’elezione diretta del presidente del Consiglio. Lancero’ una raccolta di firme, in modo tale che chi e’ d’accordo con noi possa dirlo attraverso una petizione – ha proseguito -. Per la prima volta possono decidere i cittadini perche’ e’ fondamentale. Vorrei che i cittadini dessero un voto come si fa per i sindaci. Dobbiamo eleggere il sindaco d’Italia”.

(ITALPRESS).

tan/sat/red

19-Feb-20 19:15

Fonte: Italpress

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica