Crollo palazzo via Castromarino

A breve puntellamenti esterni

CATANIA – Dimezzare al più presto il rischio di ulteriori crolli della palazzina di via Castromarino a Catania con interventi di consolidamento interno e puntellamenti esterni, in attesa di completare il monitoraggio del manufatto sulle lesioni alle pareti e alle strutture portanti.

Sono le misure stabilite nel corso di una riunione operativa presieduta dal sindaco Salvo Pogliese, che si è svolta in Municipio alla presenza dei tecnici del genio civile, della protezione civile regionale e comunale con l’assessore Alessandro Porto, dei vigili del fuoco, delle manutenzioni e dell’urbanistica del comune, della Fce e della polizia municipale. Il primo cittadino, che ha svolto prima un sopralluogo sul posto incontrando gli sfollati,  ha spiegato che informerà dettagliatamente l’Autorità giudiziaria sugli sviluppi tecnici che obbligano ad intervenire subito sul consolidamento dell’edificio parzialmente crollato ormai oltre un mese fa per evitare che si possano verificare ulteriori crolli che potrebbero essere di grave portata per l’intera zona. Nel corso dell’incontro in Municipio, da più parti, è stata rilevata l’oggettiva difficoltà a risalire alle cause dirette delle gravi lesioni che si sono verificate nella palazzina, tenuto conto delle particolari condizioni della stratificazione lavica. Contemporaneamente è stata ritenuta improbabile la possibilità di un ripristino dell’immobile, i cui costi peraltro sarebbero particolarmente gravosi. Si procederà dunque a tappe forzate per evitare ulteriori situazioni di pericolo, in attesa di soluzioni definitive. I lavori dovrebbero iniziare la prossima settimana e nel frattempo, come detto, verrà informata la Procura etnea che sta ancora indagando su quanto accaduto. Il Comune, oltre al bonus casa di 250 euro, sta cercando soluzioni per dare un alloggio a quanti dopo il crollo non hanno trovato alternative.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica