Catania, dopo la vittoria di ieri si pensa già alla Vibonese

C’è da riscattare l’umiliante 5-0 dell’andata

CATANIA – La vittoria a spese del Picerno permette al Catania di riconquistare il settimo posto in classifica.

La squadra rossazzurra ha sofferto all’inizio in difesa, ossia nel reparto solitamente più solido andando in svantaggio e rischiando il raddoppio, ma poi con Curcio ha ribaltato la situazione e successivamente ha difeso il risultato senza soffrire in maniera particolare. Bravo Lucarelli a leggere la gara nel momento topico, quando cioè il 4-2-3-1 non rendeva al meglio. Il passaggio al 3-4-3 ha dato maggiore equilibrio anche perché in avanti mancava un attaccante vero alla luce del forfait improvviso di Barisic e la conseguente scelta di Curcio come falso 9 con il supporto di Capanni, Di Molfetta e Biondi. Nella ripresa, per tenere a freno le sortite dei lucani l’ulteriore cambio tattico con il 3-5-2 che ha rafforzato il reparto difensivo. Biagianti e compagni hanno interrotto i filotti che avevano caratterizzato le ultime giornate. Reduci da tre pareggi senza reti di fila, Coppa Italia compresa, hanno gioito nuovamente per i 3 punti tornando a segnare dopo oltre 440 minuti e a subire gol dopo 400. Gli etnei sono adesso proiettati al prossimo match casalingo contro la Vibonese che ha battuto il Francavilla e che a quota 38 punta a raggiungere proprio il Catania. Lucarelli non potrà contare su Calapai per squalifica ma in compenso potrà schierare in attacco Beleck tenuto a riposo per gran parte della gara di ieri. A centrocampo con ogni probabilità torneranno Vicente e Salandria, quest’ultimo utilizzato contro il Picerno nell’ultimo quarto d’ora.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica