Arrestati tre rapinatori maldestri.

I fatti risalgono allo scorso 27 dicembre

SANTA CROCE (Di Giulia Di Martino) – Rapina, tentata rapina, spedizione punitiva, sequestro di armi e ritrovamento di materiale per travisare l’identità. C’è tutto questo nell’operazione dei carabinieri di Santa Croce Camerina con il NOR di Ragusa, che ha portato all’arresto di tre persone, e illustrata stamattina in conferenza stampa al comando provinciale dei carabinieri di Ragusa. Si tratta di Roberto Materazzo di 45 anni, Simone Giannone di 22 anni, entrambi di Santa Croce e Marco Caschetto, 22 anni di Vittoria.

I fatti risalgono allo scorso 27 dicembre quando i due camarinensi si sono introdotti in casa di un 57 e un 25enne, padre e figlio. Lo scopo dei due malviventi era principalmente quello di aggredire il 25enne reo di avere avuto una relazione con la moglie di chi lo stava aggredendo. Dopo aver picchiato padre e figlio, i due hanno portato via dall’abitazione i due cellulari delle vittime. Avviata una perquisizione in casa dei due malviventi, i carabinieri hanno trovato i due cellulari, una pistola a salve e due maschere usate per altre tentate rapine. Una della quali il 29 dicembre scorso ai danni della sala scommesse Eurobet di Santa Croce. In quel caso la prontezza dei dipendenti ha fatto desistere i rapinatori. Sono state le immagini di videosorveglianza ad indurre i carabinieri a risalire, tramite l’abbigliamento dei malviventi a risalire alla loro identità

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica