Verso Catania-Vibonese

Calapai squalificato per un turno

CATANIA – E’ arrivata puntuale la squalifica per una giornata nei confronti di Luca Calapai che dunque sarà costretto a saltare il match di domenica al Massimino alle 15,30 contro la Vibonese.

Per lo stesso motivo non ci sarà il calabrese Redolfi. Lucarelli dovrà dunque trovare un sostituto sulla corsia esterna destra e c’è curiosità nel capire su chi ricadrà la scelta che si spera non rompa gli equilibri che si sono trovati in difesa nelle ultime giornate. Il tecnico livornese dovrebbe confermare il modulo 4-2-3-1 almeno all’inizio. Vicente e Salandria torneranno a centrocampo mentre in avanti i vari Mazzarani, Curcio, Di Molfetta e Biondi si giocano 3 posti alle spalle di Beleck che dovrebbe tornare al centro dell’attacco. Contro il Picerno è piaciuto l’atteggiamento della squadra rossazzurra dopo un inizio stentato. Un gruppo che ha saputo soffrire riuscendo a portare a casa 3 punti pesanti seguendo le indicazioni del suo tecnico, bravo ancora una volta a leggere la gara. Ad arbitrare Catania-Vibonese sarà il signor Giampiero Miele della sezione di Nola che ha già incrociato le maglie rossazzurre quest’anno nella vittoriosa gara di Coppa Italia a Catanzaro. Il ricordo dalla gara di andata persa 5-0 dal Catania e costata l’esonero di Camplone è ancora vivo. Classifica alla mano si tratterà di uno scontro diretto in chiave play off che gli etnei devono vincere anche per regalare una gioia casalinga ai propri tifosi che da un paio di gare sono parzialmente tornati al Massimino.  Anche in questo caso si dovrà prestare attenzione ai cartellini gialli: in diffida figurano Biagianti, Biondi, Furlan, Mazzarani, Mbende, Pinto, Rizzo e Welbeck.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica