Coronavirus, emergenza sta mettendo in crisi il commercio

Code agli ingressi dei supermercati

CATANIA – L’emergenza legata al Coronavirus sta mettendo in ginocchio le attività commerciali di piccole e medie dimensioni.

Il calo nelle vendite è notevole e l’attuale crisi rappresenta un proseguimento di quella precedente da cui a stento si stava tentando di venirne fuori. I commercianti chiedono allora aiuti concreti nel pagamento per esempio di forniture ed affitti ed anche per far fronte alle tasse. Altrimenti di questo passo la chiusura sarà inevitabile. Le garanzie da parte del presidente del Consiglio Conte che i negozi di generi alimentari resteranno aperti nonostante le drastiche misure prese per contrastare la diffusione del Coronavirus, non stanno evitando in queste ore anche in Sicilia file di fronte ai supermercati. Le code si formano perché l’ingresso è consentito a piccoli gruppi ed i dipendenti dei negozi sono costretti a regolare i flussi per evitare assembramenti. Chi arriva dunque si mette in coda acquistando il necessario per fare scorta, nella speranza che le misure allargate a tutta Italia abbiano effetto e si riesca a frenare l’epidemia.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica