Coronavirus: Musumeci, dispositivi di protezione con contagocce

Arriva qualcosa con il contagocce ma naturalmente per affrontare il picco delle prossime settimane quello che ci arriva non può assolutamente bastare

 “La Sicilia produce tutto, dai fichi d’India alle arance rosse, ma non produce dispositivi di protezione individuale, camici monouso e reagenti per i tamponi. Per tutto questo aspettiamo che l’Unita’ di crisi romana possa farci arrivare il carico. Arriva qualcosa con il contagocce ma naturalmente per affrontare il picco delle prossime settimane quello che ci arriva non puo’ assolutamente bastare. Faccio l’ennesimo appello a Roma perche’ faccia presto e faccia bene”. Lo ha detto a Sky Tg24 il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. Musumeci ha quindi rilevato che la Sicilia, “in regime ordinario, ha 411 posti di terapia intensiva, pensiamo di poterne allestire almeno altri 500”, ha fatto sapere. “Abbiamo gia’ convertito alcuni reparti ospedalieri pubblici e abbiamo ottenuto la disponibilita’ delle strutture private”

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica