Coronavirus, Fontana “Circolare Viminale? In Lombardia non cambia nulla”

MILANO (ITALPRESS) – “La gravita’ del fatto in se’ e per se’ e’ psicologica perche’, al di la’ del fatto che si faccia o non si faccia la passeggiata con il proprio bambino, e’ la dimostrazione che si stanno abbassando le difese, che si sta mollando la presa, che la gente puo’ illudersi che sia finito tutto. E questo e’ l’effetto piu’ sbagliato. In Lombardia non cambiera’ nulla rispetto a cio’ che e’ contenuto nella mia ordinanza valida fino al 4 di aprile. Se esco con mio figlio senza motivazione valida e senza rispettare le distanze dagli altri, si rischia la multa.

Capisco che sia una cosa brutta, ma bisogna cercare di limitarsi il piu’ possibile”. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, collegandosi con Cento Citta’, su Rai Radio 1 commentando la circolare di ieri del Viminale.

“Anche perche’ – ha aggiunto Fontana – poi e’ un passo mettere insieme l’amichetto del bimbo o fare quattro chiacchiere con l’altra mamma. E diventa una catena che, se non c’e’ una stretta iniziale, rischia di diventare troppo lunga”.

(ITALPRESS).

mig/fsc/red

01-Apr-20 12:32

Fonte: Italpress

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica