Migranti: Sindaco Pozzallo: “Priorita’ salute”

Il primo cittadino chiede la tracciabilità sanitaria

POZALLO- Con una lettera inviata al presidente della Regione siciliana e all’assessore regionale alla Salute, il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, chiede la tracciabilita’ sanitaria dei migranti che potrebbero essere trasferiti da Lampedusa all’hotspot di Pozzallo.

Ieri l’approdo di altri cento nell’isola. Nella cittadina del Ragusano nelle scorse settimane era giunto un egiziano 15enne positivo al coronavirus, passato ‘indenne’ ai controlli sanitari di Lampedusa e Porto Empedocle. Ora Ammatuna sembra sbarrare la strada dell’hotspot in assenza di verifiche sanitarie stringenti. “Intendo comunicarle – scrive nella lettera – che nel caso fosse individuato l’hotspot di Pozzallo come luogo dove ospitare una parte dei migranti appena arrivati a Lampedusa, tutto cio’ non puo’ accadere senza che vi sia una tracciabilita’ completa della situazione sanitaria di tutti. Mi sento in obbligo, oltre che ad accogliere coloro che fuggono da guerre e poverta’, di tutelare la salute dei miei concittadini, compito al quale non verro’ meno”

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica