Omicidio Lucifora, domani l’interrogatorio di Davide Corallo

RAGUSA (Di Giulia Di Martino) – E’ in programma domani l’interrogatorio di garanzia davanti al Gip del Tribunale di Ragusa, Eleonora Schinina’ del carabiniere Davide Corallo di 39 anni, accusato dell’omicidio del cuoco di Modica, Giuseppe Lucifora, di 57 anni, avvenuto il 10 novembre dello scorso anno.

Il militare continua a professarsi innocente tramite i suoi legali mentre, sulla vicenda si registra la posizione dell’ex parroco e attuale reggente del Duomo di San Giorgio di Modica, Giovanni Stracquadanio, che non appare convinto della pista passionale del delitto secondo le risultanze alle quali sono pervenute gli inquirenti. C’è il giallo di un testamento di cui non si ha traccia e anche nell’intervista di ieri a VR News, padre Giovanni, ha lasciato chiaramente intendere che non è convinto che sia solo il movente passionale alla base della tragica fine del monsù. Intanto, dal carcere dov’è detenuto, il 39enne carabiniere, Davide Corallo, ha detto ai suoi legali di essere “sereno e fiducioso” e non avrebbe lasciato trasparire alcuna tensione per quanto gli sta accadendo. Anzi, continua a manifestare sicurezza sull’alibi che ha prodotto al momento in cui è stato iscritto nel registro degli indagati, lo scorso febbraio. Adesso, l’attesa si sposta a domani mattina, momenti dell’interrogatorio, entro le 72 ore dall’arresto del militare.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica