Verso Francavilla-Catania, Raffaele valuta la formazione

CATANIA – Prosegue la preparazione del Catania in vista della trasferta di domenica alle 15 contro la Virtus Francavilla.

Raffaele inizia a tirare le somme per quanto attiene la formazione che dovrebbe essere improntata al 3-4-3. Il reparto difensivo non dovrebbe subire variazioni rispetto alla gara con la Juve Stabia, vale a dire Martinez tra i pali, dietro a Tonucci, Silvestri e Claiton. I dubbi principali sono in mediana. Potrebbe esserci l’esordio, accanto a Rosaia, di Maldonado. Sulle corsie esterne Albertini e Zanchi anche se non è escluso l’impiego di Calapai. In attacco l’unico sicuro del posto sembra Sarao. E’ slittata intanto alla prossima settimana l’assemblea dei soci con all’ordine del giorno la nomina del nuovo Cda della Sigi dopo le dimissioni da presidente dell’avvocato Ferraù. Le priorità al momento sono altre e nel mezzo c’è la trattativa con il manager Joe Tacopina che insieme ai suoi legali sta valutando la fattibilità economica dell’acquisizione di quote della società rossazzurra. Il lavoro è delicato perché in ballo ci sono cifre importanti senza contare il necessario rispetto degli impegni assunti con i creditori. Le parti continuano a discutere nella speranza di trovare un punto di incontro. Domani dovrebbe arrivare la decisione definitiva. Ed il Catania piange l’ex dirigente Fabrizio Ferrigno, 47 anni, morto la notte scorsa dopo una lunga malattia. Con Pippo Bonanno e Marcello Pitino, è stato alla guida dell’area tecnica rossazzurra nella difficile stagione seguita ai “Treni del gol” e alla retrocessione a tavolino in Lega Pro. Nell’annata seguente ha lavorato per la Paganese, venendo premiato come migliore direttore sportivo della Lega Pro.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica